Roccasecca in Arte

di Nicola Severino

Home

CHIESE: SAN ROCCO

IL SANTO E IL CULTO DI SAN ROCCO

L'affresco di San Rocco. un gioiello d'arte sconosciuto.

Nella facciata sinistra (entrando in chiesa), si nota nella penombra un antico affresco di San Rocco, probabilmente risalente al XVII secolo. Qui lo vediamo raffigurato con il consueto  vestito caratteristico del pellegrino, consistente in tabarro (mantello a 360°) e relativo tabarrino (mantellina di dimensioni ridotte, posta sopra il lungo tabarro vero e proprio, con funzione protettiva del tronco e delle spalle, specie quando si trasportava bagaglio ecc.) che da lui ha poi preso il nome (sanrocchino).

Questo è un dipinto speciale perchè riferito esclusivamente a Roccasecca e alla chiesa di San Rocco. Per questo si vede in alto a sinistra uno scorcio dei ruderi del Castello con la Torre, mentre di fianco al santo la stessa chiesa a lui dedicata. Nella mano sinistra San Rocco ha una piuma a mò di penna come per scrivere la prima storia della chiesa di San Rocco appena edificata, mentre nella mano destra ha un libro. Un sole raggiante in petto può essere l'espressione della speranza di guarigione da parte dei tanti pellegrini. Un dipinto prezioso, come quello della piccola cappella di Santa Maria in Costantinopoli, che rischiano di scomparire a causa dell'abbandono in cui versano (specie quest'ultima).

Nel link che segue si possono vedere alcune immagini della chiesa di San Rocco e del suo dipinto.

http://roccaseccainarte.blogspot.com/2010/03/chiesa-di-san-rocco.html 

 

 

Roccasecca in Arte 2010 - Nicola Severino