Roccasecca in Arte

di Nicola Severino

 

Roccasecca

Panorami

Chiese

Strade e Vicoli

Monumenti

Fontane

 Stemmi e Particolari  

CuriositÓ

Il Melfa

BORGO CASTELLO

La passeggiata archeologica

La casa di San Tommaso

Il Castello

CAPRILE

BIBLIOTECA DIGITALE

 

Home

CHIESE

Benvenuti nel sito di Roccasecca in Arte a cura di Nicola Severino.

VEDUTE PANORAMICHE DELLE PRINCIPALI CHIESE DI ROCCASECCA

 

  

Chiesa di S. Margherita al centro di Roccasecca centro, eretta probabilmente nella seconda metÓ del XVI secolo.

Interno della Chiesa di S. Margherita dove spesso sono ospitati i concerti della manifestazione musicale in onore di Severino Gazzelloni

Un dipinto antico, prob. fine '700

Chiesa del convento di S. Francesco, sulla strada che porta a Colle San Magno. La chiesa esisteva giÓ alla fine del 1400, fu ricostruita a metÓ '700. Oggi Ŕ inaccessibile

Facciata

Dettaglio architrave del portone e della decorazione a stucco barocca che sta scomparendo

CHIESA DI SAN TOMMASO AL CASTELLO DI ROCCASECCA

Al momento il luogo Ŕ parzialmente inaccessibile  e non Ŕ stato possibile riprendere immagini dell'arco a sesto acuto nei pressi della chiesa. Questa Ŕ la prima chiesa costruita nel mondo in onore del Santo. Costruita nella prima metÓ del XIV secolo (circa 1325), pochi anni dopo la canonizzazione di San Tommaso. Vi sono conservati affreschi ivi recuperati dagli ultimi restauri e quelli provenienti dalla chiesa rupestre di S. Pietro a Campea.

Il portone della chiesa, rimasto intatto nella struttura dell'architrave e decorazione superiore

Affresco che raffigura San Tommaso nella lunetta del campanile. Prob. XIV secolo

Torre Campanaria lato sud

Chiesa e torre campanaria lato Est

Lato Est con due innamorati che si giurano amore eterno sotto gli auspici di San Tommaso (foto del 1984

 

 

Chiesa, interno con affreschi medievali recuperati e restaurati

Chiesa dell'Annunziata al Borgo Castello. Risale alla fine del 1400 ma, come per le altre chiese di Roccasecca centro, essa fu demolita verso la metÓ del '700 per essere ricostruita nello stile di allora, ovvero il barocco. All'interno sono conservati tre dipinti di grande pregio di cui uno, raffigurante la SS. Annunziata, opera dell'artista napoletano Francesco de Mura (Franceschiello).