Roccasecca in Arte

di Nicola Severino

Home

 

Roccasecca

Panorami

Chiese

Strade e Vicoli

Monumenti

Fontane

Stemmi e Particolari

Curiosità

Il Melfa

BORGO CASTELLO

La passeggiata archeologica

La casa di San Tommaso

Il Castello

CAPRILE

Omaggio a San Tommaso

 

OMAGGIO A SAN TOMMASO

"Io sono felice di essere tra voi,

 tra voi che avete dato la patria,

 i natali a San Tommaso d'Aquino"

Papa Paolo VI, Roccasecca, 1974

 

Le immagini che seguono rappresentano alcuni tra i ritratti di San Tommaso più antichi che si conoscono e furono eseguite come miniature da antichi copisti di opere religiose o delle opere del Santo. Esse sono tratte, non per fini di lucro, dal sito http://liberfloridus.cines.fr/

E' forse questa la più antica immagine di San Tommaso in un codice miniato francese della fine del XIII secolo, cioè pochi anni dopo la sua morte! La miniatura rappresenta il miracolo dell'Apparizione a San Tommaso che qui appare con la barba. Paris, Bibl. Sainte-Geneviève, ms. 0588 / f. 076 / Vies de saints / 13e s. (fin) / Apparition à Thomas

Paris, Bibl. Sainte-Geneviève, ms. 1130 (f. 159-229) / f. 222 / Pelerinage de Jesus Christ (Le) / 14e s. (troisième tiers) / Apparition à Thomas

Paris, Bibl. Mazarine, ms. 0976 (f. 001-127v) / f. 122v / Vie de Jesus Christ (La) / vers 1470-1480 ? / Apparition à Thomas

Paris, Bibl. Sainte-Geneviève, ms. 0238 / f. 001 / Opuscula / 14e s. (seconde moitié ?) / Saint Thomas d'Aquin enseignant (à préciser)

Altra miniatura da un codice probabilmente del XV o XVI sec.

Ritratto di San Tommaso fatto da Fra Bartolomeo XV secolo

Un'altro ritratto di San Tommaso che "regge " la sua Chiesa, peraltro molto simile a quella del Castello di Roccasecca.

L'opera alchemica di Tommaso d'Aquino

De Esse et Essentia Mineralium tractans di Tomas de Aquino, tratto dal Secretum Secretorum di Raimondo Lullo, Colonia, 1592

La pagina iniziale della sua Summa Theologia, redatta da un monaco amanuense nel XIV secolo.

   

Vita d. Thomae Aquinatis di Othonis Vaeni, Antwerpiae 1610

Frontespizio dell'opera, ritratto di S. Tommaso di Othonis Vaeni e incisione dell'imprigionamento di S. Tommaso nel castello  "... in arcem Rupe Siccam nuncupatam...".